Unione rafforzata: Vlahovic pronto a prolungare con la Juve fino al 2028

Unione rafforzata: Vlahovic pronto a prolungare con la Juve fino al 2028
Vlahovic (Instagram)

Nella suggestiva cornice dello Stivale calcistico, una trama affascinante si dipana attorno alle gesta del guerriero serbo Dusan Vlahovic, il cui legame con la Vecchia Signora sembra destinato a rafforzarsi, tessendo connubi di fedeltà e strategie economiche. La notizia che filtra con prepotenza dai corridoi della Juventus è che l’attaccante, approdato a Torino nel gennaio del 2022 dalla Fiorentina, è pronto a prolungare il proprio contratto, aggiungendo al legame che lo unisce ai bianconeri altri due anni di sincero impegno.

La mano di Vlahovic sul cuore, un gesto che parla di amore nei confronti della maglia che difende, si traduce in un’offerta di rinnovo con scadenza nel 2026. Dietro a questa scelta, un sentimento di lealtà, ma anche un concreto aiuto alla società che necessita di diluire il peso finanziario di un investimento imponente – 80 milioni di euro per l’esattezza – che ha permesso di strappare il talento dalle braccia della Viola.

Non si tratta di un semplice pettegolezzo, ma di una voce che si fa sempre più forte e chiara: il bomber serbo ha già accordato il suo consenso al procuratore, Darko Ristic, per avviare le danze negoziali che vedranno la Juventus come principale beneficiario di un alleggerimento nel bilancio.

Vlahovic e Juve: amore destinato a durare

Lo scenario contrattuale attuale disegna una parabola ascendente per lo stipendio di Vlahovic, che dal punto di partenza di 7,5 milioni di euro – bonus esclusi – si proietta verso cifre ancora più rilevanti. Il presente gli garantisce circa 10 milioni, con una prospettiva di crescita che punta ai 12 milioni nel 2026. Ecco dunque che il Football Director bianconero, Giuntoli, si ritrova a indagare le possibilità per ottimizzare i costi legati alla figura dell’attaccante, cercando di mantenere invariate le condizioni economiche del suo ingaggio e considerando, al momento, un’estensione del contratto fino al 2028.

I primi incontri di esplorazione tra Giuntoli e l’entourage del giocatore hanno restituito un clima di reciproca disponibilità al dialogo, un segnale chiaro che il terreno è fertilissimo per coltivare un futuro insieme. Tuttavia, non è stata ancora incisa una data sul calendario per definire l’accordo – un appuntamento rimandato ai mesi primaverili, quando le acque finanziarie saranno più limpide e la Juventus avrà un quadro più completo del budget a disposizione, anche in funzione degli introiti che potrebbero derivare da una qualificazione alla Champions League e dalla partecipazione al Mondiale per Club.

Il sipario sulle trattative resta calato, ma è ormai nell’aria l’attesa di un lieto fine. Il matrimonio tra Vlahovic e la Juventus ha tutti gli ingredienti per scrivere ulteriori capitoli emozionanti, con il pubblico di tifosi e appassionati sospesi in attesa dell’epilogo di questa storia di sport e passione.