Serie B impegna il campo con il pallone rosso: contro la violenza sulle donne

Serie B impegna il campo con il pallone rosso: contro la violenza sulle donne
Pallone rosso

La Serie B si prepara a un weekend di partite con un messaggio importante: “Basta alla violenza sulle donne”. La 14ª giornata del campionato vedrà un’iniziativa speciale con l’utilizzo del pallone Kappa di colore rosso, simbolo della campagna contro questo grave reato sociale.

Un Impegno Tangibile

La decisione di adottare il pallone rosso è parte delle attività previste dalla Lega B in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, istituita dall’ONU nel 1999. Questa iniziativa vuole sensibilizzare il pubblico sulla necessità di contrastare la violenza di genere.

Il presidente della Lega B, Mauro Balata, insieme al presidente della Cremonese Francesco Dini e al sottosegretario della Regione Lombardia con delega a Sport e Giovani, Lara Magoni, sarà presente a Cremona per una consegna simbolica del pallone prima della partita. Questo gesto vuole sottolineare l’impegno concreto del mondo del calcio nella lotta contro la violenza sulle donne.

Pallone rosso: Iniziative a Sostegno della Causa

Le iniziative della 14ª giornata si inseriscono in una campagna più ampia adottata dalla Lega B fin dall’inizio della stagione. Mauro Balata ha annunciato la decisione di estendere questa campagna per l’intero arco del campionato, in collaborazione con il Servizio analisi criminale, ufficio interforze del Dipartimento della Pubblica sicurezza, diretto da Stefano Delfini.

La violenza sulle donne è un problema sociale serio e la Serie B, insieme alla Lega B, vuole contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa piaga. Il pallone rosso diventa quindi uno strumento di denuncia e di solidarietà contro un crimine sempre più attuale.

Il Messaggio si Diffonde

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il presidente della Lega Serie B, Mauro Balata, ha donato il pallone rosso al presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e al ministro dello Sport, Andrea Abodi. Questo gesto simbolico rafforza l’appello a dire “#Basta!” contro la violenza sulle donne.

L’impegno della Lega Serie B è massimo, e per dare ancora più forza al messaggio, il pallone rosso sarà utilizzato a fianco della Lega Serie B IFAD, agenzia dell’ONU che si occupa di lotta contro le ingiustizie sociali e la povertà nel mondo. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno si unirà anche all’iniziativa, evidenziando l’importanza di combattere tutte le forme di violenza.

Pallone rosso: Una Campagna di Sensibilizzazione Ampia e Coinvolgente

Mauro Balata sarà presente durante la partita Frosinone-Cagliari per consegnare il pallone rosso al numero uno mondiale di IFAD, Alvaro Lario. La Lega Serie B ha pianificato una vasta campagna di sensibilizzazione che comprenderà video, attività sui social media, messaggi degli speaker negli stadi, led a bordo campo, produzioni televisive e pubblicità sui quotidiani partner della Lega B.

In conclusione, la Serie B dimostra un impegno concreto nella lotta contro la violenza sulle donne, utilizzando il calcio come veicolo per promuovere un messaggio di rispetto e solidarietà. Il pallone rosso diventa così un simbolo di resistenza, un grido forte contro un crimine che non può e non deve essere tollerato. La campagna della Lega B si propaga, coinvolgendo tifosi, giocatori e appassionati, promuovendo un cambiamento culturale e sociale che ponga al centro valori fondamentali come il rispetto e la crescita insieme.