Napoli persiste nella caccia a Conte: De Laurentiis prepara un’offerta?

Napoli persiste nella caccia a Conte: De Laurentiis prepara un’offerta?
Conte (Instagram antonioconte)

Nelle profondità del calcio italiano, un gigante è in cerca di riscatto. Il Napoli, campione d’Italia in carica, si trova a navigare in acque tumultuose, con il timore di vedere compromessa la stagione successiva allo scudetto già agli albori del nuovo anno. Il club, guidato dal tenace Aurelio De Laurentiis, è impegnato in una corsa contro il tempo, cercando disperatamente un cambio di rotta su due fronti fondamentali: il presente e il futuro prossimo.

La strategia adottata dal presidente partenopeo è un mix di rigore e ambizione. Ha deciso per un ritiro, il famoso metodo italiano tanto caro ai tecnici per risvegliare gli spiriti e stringere le fila. Un ritiro che potrebbe dilatarsi a dismisura, vista l’imminente partenza per l’Arabia Saudita, dove la squadra disputerà la Supercoppa Italiana. Ma non è tutto: De Laurentiis sa bene che per risollevare le sorti del suo club servono anche rinforzi concreti, e il mercato diventa così un’altra arena dove il Napoli deve lottare con determinazione.

Il patron azzurro, tuttavia, non si accontenta di soluzioni temporanee o di compromessi. La sua visione si proietta verso l’approdo di un nome che è garanzia di grinta e risultati: Antonio Conte. L’ex ct dell’Italia è l’uomo prescelto da De Laurentiis per infondere energia e rinnovato spirito competitivo.

Conte è l’uomo voluto da De Laurentiis

Nei meandri della trattativa, emerge il desiderio del presidente di offrire a Conte un contratto allettante con cifre da capogiro, un accordo triennale dal valore di 8 milioni di euro annui è solo la punta dell’iceberg.

De Laurentiis vuole dare all’allenatore le chiavi del progetto sportivo, concedendogli carta bianca sul mercato, anche in questa sessione invernale, e la possibilità di modellare la dirigenza sportiva a sua immagine, con l’introduzione di una figura come Gianluca Petrachi. Senza dimenticare l’ingaggio dell’indispensabile Gabriele Oriali, uomo di fiducia di Conte.

Nel tentativo di garantire massima flessibilità al progetto, il presidente è disposto a introdurre nel contratto una clausola che consentirebbe una facile risoluzione dell’accordo nel caso il rapporto con Conte non dovesse decollare entro giugno. Un’assicurazione per entrambe le parti, un’opportunità per ripensamenti senza gravosi impedimenti.

Nonostante queste avances, Conte resta fermo sulla sua linea, un principio irremovibile: attendere la fine della stagione prima di prendere in mano le redini di una nuova squadra. Pertanto, il Napoli, salvo clamorosi crolli, continuerà il suo percorso sotto la guida di Walter Mazzarri. Quest’ultimo, nonostante un contratto di breve termine, gode della fiducia e della stima di De Laurentiis per aver accettato l’incarico in un momento così delicato. Le voci che circolano intorno ad altri possibili “traghettatori” come Fabio Cannavaro sembrano svanire in lontananza, mentre il club campano avanza, con il suo capitano alla rotta, verso la speranza di un domani più luminoso.