Memphis Grizzlies: infortuni a catena con Adams, Clarke e Morant fuori, ora anche Smart KO

Memphis Grizzlies: infortuni a catena con Adams, Clarke e Morant fuori, ora anche Smart KO
Smart

Nell’arena del grande basket americano, la squadra dei Memphis Grizzlies sta affrontando un periodo turbolento che potrebbe definirsi a dir poco una tempesta di infortuni. La sfortuna si è abbattuta prima su Steven Adams, il gigante neozelandese i cui muscoli e la cui presenza sotto i tabelloni non basteranno a risollevare le sorti della squadra in questa stagione. Adams, infatti, è stato costretto a dare forfait per l’intero campionato a causa di una lesione che ha mandato in frantumi le speranze di vederlo dominare l’area verniciata.

Non meno drammatica è stata la vicenda di Brandon Clarke, il cui talento e energia avrebbero potuto fornire quella scintilla necessaria per risvegliare l’istinto vincente della franchigia. Clarke, però, si è trovato suo malgrado a dover osservare da lontano i suoi compagni, con la speranza di poter tornare a calcare il parquet in tempo per l’NBA All-Star Game, regalando così un barlume di ottimismo ai tifosi e alla squadra.

Come se non fosse sufficiente, le acque si sono agitate ulteriormente con la sospensione e l’infortunio di Ja Morant, la stella nascente e l’atleta di punta dei Grizzlies. Dopo essere tornato in campo e aver acceso la luce della speranza, un brutto colpo alla spalla durante un allenamento ha posto fine alla sua stagione. L’intervento chirurgico era inevitabile, e così il sipario si è chiuso prematuramente sulla performance di Morant quest’anno.

La situazione pareva già critica, ma a lasciare i fan e gli addetti ai lavori senza parole è stata l’ultima notizia: Marcus Smart, il guerriero arrivato a Memphis dopo un viaggio lungo nove stagioni con i Boston Celtics, è costretto a fermarsi.

Smart è un giocatore molto importante per i Grizzlies

In questa stagione, la guardia aveva iniziato a lasciare il segno con una media di 14.5 punti a partita, brillando sia come realizzatore che come assist-man. Tuttavia, un grave infortunio all’anulare destro lo costringerà a lasciare i compagni per circa sei settimane.

Con il ritorno di Morant, si era diffuso un cauto ottimismo che la stagione dei Grizzlies potesse prendere una piega positiva, ma gli infortuni continuano a tenere la squadra in una morsa che ne limita le potenzialità. La realtà è che i Grizzlies navigano in acque tormentate, collocandosi al tredicesimo posto nella classifica della Western Conference con un bilancio di 14 vittorie e 23 sconfitte.

Questo inizio di stagione si sta dimostrando un vero e proprio percorso ad ostacoli per la compagine di Memphis, che deve far fronte a un’adversità dopo l’altra. Ogni appassionato si chiede quale sarà il prossimo capitolo di questa saga e se i Grizzlies riusciranno a trovare la forza per rialzarsi e combattere contro le avversità che sembrano non volerli lasciare in pace.