Dal trionfo mondiale alle trattative di mercato: le confessioni di Papu Gomez

Dal trionfo mondiale alle trattative di mercato: le confessioni di Papu Gomez
Papu Gomez (Instagram)

In un recente dialogo con ‘Cronache di spogliatoio’, Alejandro ‘El Papu’ Gomez ha gettato luce su alcuni dei momenti più intensi e curiosi che hanno segnato la sua carriera e la recente storica vittoria dell’Argentina al Mondiale in Qatar. La sua narrazione offre uno sguardo privilegiato sui sentimenti e retroscena che solo chi ha vissuto in prima persona può descrivere.

La finale mondiale è stata un vortice emotivo per tutto il team argentino. Una volta sollevato il trofeo, la sorpresa di vedere Salt Bae, il celebre cuoco dei social, maneggiare la Coppa del Mondo in campo, ha lasciato Gomez e i suoi compagni a dir poco perplessi. La follia di quel momento si è prolungata nel viaggio di ritorno, un odissea di 25 ore verso Buenos Aires, dove un’oceano di tifosi, stimati in cinque milioni il giorno seguente, ha accolto gli eroi nazionali. E nella festa sfrenata, Gomez ricorda con ironia le conseguenze del sole cocente su un autobus scoperto.

Riguardo ai ricordi più vividi, ‘El Papu’ non può dimenticare la parata del portiere Emiliano “Dibu” Martinez che ha ribadito il destino favorevole dell’Argentina contro la Francia.

Papu Gomez è ancora molto legato a Bergamo e all’Atalanta

Il grido di ‘Kiricocho’, un augurio scaramantico, è stato il suo mantra contro gli avversari durante i tiri di rigore. Una menzione speciale va al Brasile, la squadra che più temevano, ma la cui eliminazione ha scatenato una gioia paragonabile a una vittoria personale.

Parlando dell’esperienza all’Atalanta, Gomez attribuisce a Gasperini il merito di aver rivoluzionato il suo approccio all’allenamento, trasformandolo da pigro a diligente. L’influenza dell’allenatore è palpabile dentro e fuori dal campo, sia nella preparazione delle partite che nell’approccio tattico. Gomez non nasconde la volontà di porre fine alla loro tensione passata e di condividere un sincero abbraccio quando si reincontreranno.

Il mercato è stato un altro argomento toccato da Gomez, che ha rivelato di essere stato vicino a firmare con l’Inter al tempo di Stramaccioni, oltre a ricevere attenzioni costanti da parte di alcune squadre, in particolare la Lazio, durante tre sessioni di mercato.

Infine, non è mancato un cenno a una nuova avventura con il Monza e all’impatto di Adriano Galliani, una figura che Gomez descrive come straordinaria per la sua presenza costante e il suo entusiasmo. Un rapporto instaurato anni fa, quando il Monza era ancora in Serie C, e che ora si è concretizzato con il trasferimento di ‘El Papu’.

La narrazione di Gomez è più di un semplice racconto di episodi; è una testimonianza passionale di momenti che si sono impressi nella storia del calcio e nella vita personale di un calciatore che ha vissuto in prima linea il sogno di ogni sportivo: sollevare la Coppa del Mondo.