Cittadella-SPAL, i numeri della Lega B: al Tombolato è sfida da tripla

16/10/2021

22:26

Tempo di lettura: 3 minuti

Il posticipo serale dell’ottava giornata è quello del Tombolato tra Citta e SPAL.

I granata vogliono continuare la loro striscia positiva e in casa vogliono costruire il tesoretto da sfruttare durante la stagione. Di contro la SPAL darà certamente battaglia, come nella filosofia del tecnico Clotet.

Ecco tutti i numeri del match forniti dalla Lega B:

Cittadella – Spal (domenica 17 ottobre, ore 20.30)

12 precedenti ufficiali al “Tombolato” fra le due squadre: 2 vittorie venete (ultima 2-0 nella serie B 2020/21), 4 pareggi (ultimo 3-3 nella serie C-1 2002/03) e 6 successi ferraresi (ultimo 2-1 nella serie B 2016/17). Spal in gol in 11 partite su 12 a Cittadella, totale di 18 marcature, il conteggio si è arrestato con la sconfitta 0-2 nello scorso campionato.

Cittadella una delle 3 squadre cadette 2021/22, insieme a Pordenone e Crotone, che manda in rete il minor numero di giocatori: 4 in 7 giornate.

Nessuna rete di subentranti, finora, per il Cittadella, che condivide il primato nella serie BKT 2021/22 – dopo 7 turni – come Ascoli, Perugia e Pordenone.

Il Cittadella è la squadra cadetta 2021/22 che, nelle riprese – rispetto ai risultati al 45’ – ha guadagnato il maggior numero di punti nelle prime 7 giornate: saldo granata in attivo di +7.

200° partita nel professionismo Nicola Pavan: ad oggi ne somma 199 di cui 49 in serie B, 138 in Lega Pro,  6 in coppa Italia e 6 in altri tornei post-season, con le maglie di Real Vicenza, Pavia, Renate e Cittadella. Esordio assoluto datato 15 settembre 2014 in serie C, Real Vicenza-Pro Patria 2-0.

Attenzione in questa gara ai due periodi di gioco a cavallo della pausa. Il Cittadella è tra le 3 squadre ad aver messo a segno più reti nei 15’ successivi all’intervallo (3, come Ascoli e Brescia, dal 46’ al 60’ di gara), mentre la Spal è tra le 3 ad averne siglate di più nel quarto d’ora precedente, ossia dal 31’ al 45’ inclusi recuperi (4, al pari di Brescia e Frosinone).

Di fronte gli opposti della serie BKT 2021/22 – dopo 7 turni – per impiego dei “millennials”: uno soltanto schierato dal Cittadella (Cassandro), ben 9 dalla Spal (Colombo, Da Riva, D’Orazio, Ellertssen, Esposito, Peda, Seck, Spaltro, ed il ceduto Tunjov).

Spal che arriva da 4 sconfitte consecutive lontano dal “Paolo Mazza”, con ultimo successo in trasferta ottenuto in casa della Reggiana il 7 maggio scorso in serie B per 2-1.

Spal una delle due squadre ad aver sempre preso in trasferta in questa stagione di serie BKT 2021/22, come il Pordenone e che, sempre alla pari dei friulani, vanta l’attacco esterno più anemico, con 1 sola rete segnata finora. Spal a porta aperta da 9 trasferte di fila, fra vecchia e nuova stagione: 15 i gol al passivo per gli estensi, ultima porta inviolata nella vittoria a Pescara per 1-0 del 6 marzo scorso.

Primo confronto tecnico ufficiale tra Edoardo Gorini e Pep Clotet.